IL BLOG DELL’ORAFO

January 18, 2011 No Comments

Diffondete la voce!

Lavorazione orafa

Incisione a bulino su oro giallo 18k

di Paolo Brunicardi

Essere Artigiano Orafo nel 2011

“Dell’arte del gioiellare; della natura delle gioie fini e delle pietre finte; delle loro legature e foglie; della tinta de’ diamanti; del modo di fare lo specchietto; e di molte altre particolari avvertenze intorno a dette gioie….” Benvenuto Cellini 1565

“…qualche giorno fa un signore viene in negozio con un pendente in acciaio chiedendomi se potevo rifare la contromaglia (anellino che permette al pendente di essere agganciato ad una catenina) sempre in acciaio, perché quella originale si era rotta e l’aveva persa. Io gli dico che essendo d’acciaio non potevo fargliela e lui, sorpreso, mi risponde che pensava che gli Orafi lo sapessero fare; a questo punto gli spiego che non è questione di capacità, in quanto l‘ORAFO, visto che è capace di far stare in un anello a pavé un centinaio di diamanti, quando si tratta di lavori piccoli, è capace di fare tutto, compresa una semplicissima maglia in acciaio, ma il problema è che l’ ORAFO, da secoli, lavora metalli nobili e non il ferro! (sarebbe stato inutile spendere soldi ed anni a fare corsi di oreficeria e gioielleria per fare l’orafo e poi invece fare il fabbro…) Allora, giustamente, mi chiede se sa dove può rivolgersi ed io gli rispondo che oltre al rivenditore, che sicuramente può rimandarlo alla Ditta produttrice, potrebbe andare, senza offesa, da un semplice negozio di Ferramenta, dove può trovare sicuramente un vasto assortimento di economici anellini in acciaio…

Negli ultimi anni c’è stata una crescita non indifferente di vendite legate a prodotti realizzati in acciaio e raramente, quando siamo fortunati, in Argento (comunque prodotti industriali) a scapito delle vendite di oggetti realizzati con metalli preziosi quali Oro, Platino, Argento, sia essi di fabbrica, che artigianali.

La realtà di Marina di Carrara è sicuramente una realtà di piccola cittadina, sono d’accordo, ma anche a livello nazionale,dati alla mano, si è registrata questa forte tendenza, confermata anche quest’ultimo Natale 2010. Complice di tutto ciò anche la crisi economica che ci ha costretto a ridimensionare gli acquisti, ma non per questo ci ha imposto di acquistare solo prodotti freddi ed industriali, che vanno sicuramente bene se li consideriamo accessori fashion, ma mi sembra esagerato continuare a considerarli GIOIELLI.

La crisi purtroppo c’entra marginalmente perché la maggior parte delle persone che acquista prodotti griffati, sicuramente non ha badato a spese quando si è trattato di comprare il telefonino di ultima generazione o il televisore LCD, per non parlare di PC anch’essi griffati, colorati e con una memoria grande, ma sempre più piccoli, per non parlare dei vestiti delle marche più in voga; mi sembra, più che altro, che la gente sia completamente influenzata dalla pubblicità che propone l’ultimo “gioiello” di moda “griffato”, ma a basso costo, perché bisogna comunque dire che questi oggetti hanno anche dei prezzi molto accessibili, spesso sono anche graziosi nel design e le persone pensano di aver fatto il regalo azzeccato perché pubblicizzatissimo, spendendo tra l’altro il minimo, ma non realizzano che questi sono oggetti usa e getta!

Fino a qui tutto bene, anzi, da commerciante, anche se ci perdo parecchio in termini di fatturato, potrei anche essere contento, visto che il nostro settore continua ad essere tra quelli scelti per i regali dell’ultimo momento, però come ORAFO vorrei anche sottolineare che non si deve pensare di regalare un oggetto di metallo a basso costo e credere di aver regalato l’oggetto dei sogni al proprio partner. Non c’e’ nulla di speciale in un oggetto di produzione di massa, e si trasmette la stessa considerazione al destinatario del pensiero, e sappiamo bene che nella nostra societa’ NON “basta il pensiero”!

Avrei piacere che le nuove e le vecchie generazioni ritornassero a credere nel GIOIELLO in quanto tale, nell’oggetto di metallo prezioso, ancor meglio se artigianale, perché unico e in grado di donare emozioni che gli accessori moda (perché cosi’ vanno considerati) in acciaio o argento industriale, anche se belli, particolari e a basso costo, non potranno mai regalare. Soprattutto, diranno al destinatario, anche e soprattutto se si compra per se stessi, “un regalo unico e speciale per una persona unica e speciale…”

All’estero la gente la pensa diversamente, ama molto il gioiello propriamente detto, non disdegnando tuttavia l’accessorio moda, senza però sostituire l’uno all’altro, ma indossandoli all’occasione; anche per questo motivo, prossimamente, la Ditta Brunicardi Preziosi di Paolo Brunicardi tenterà la penetrazione nei mercati internazionali, con partecipazioni a Fiere internazionali del settore e Workshop itineranti. Fuori dall’Italia pare che ci sia ancora parecchio interesse nel GIOIELLO, meglio se Made In Italy, ecco perché verranno proposti gli oggetti di produzione propria in Oro e Argento, in particolare con la linea “Fiorenza”, che già in passato ha riscontrato parecchio interesse in alcune Gioiellerie oltreoceano, grazie alla tecnica orafa propria degli antichi artigiani di scuola fiorentina, cioè il ben conosciuto stile fiorentino. Significa una lavorazione del gioiello con una valorizzazione che esalta le qualità e la bravura dell’artista orafo, che può esprimersi coi propri virtuosismi e dimostrare le proprie doti artistiche orafe. Diversamente stili troppo semplici e propinati sovente dai mass-media come attuali, dimostrano la chiara matrice industriale della lavorazione che in essi può dimostrare la propria convenienza. In altri termini è proprio nelle tecniche e negli stili tradizionali che può nascere un gioiello vero e proprio, per tale intendendo gioielli unici e preziosi, frutto del lavoro e soprattutto della passione di un Artigiano Orafo…”

Paolo Brunicardi

Artigiano Orafo dal 1991

Diffondete la voce!

Tags: , , , , , , , , , , , , , , B Preziosi, Blog, Gioielli, Laboratorio Orafo, Studio

Comments Closed

Mychau Made in Vietnam

Diffondete la voce!Tweet

Honk Kong International Jewellery Show 2014

Diffondete la voce!Tweet

Tamashii Lounge Night

Diffondete la voce!Tweet

Braccialetti Tamashii

Diffondete la voce!Tweet

Cesare Paciotti Jewels “Shop in Shop”

Diffondete la voce!Tweet

20° Anniversary

Diffondete la voce!Tweet

CHIMENTO GIOIELLI

Diffondete la voce!Tweet

FKS JEWELS

Diffondete la voce!Tweet

NEW CHRONOTECH WATCHES COLLECTIONS

Diffondete la voce!Tweet

UN GIOIELLO DA ARTI MARZIALI

Diffondete la voce!Tweet

Paolo Brunicardi Orafo for FKS Wellness Club:

Diffondete la voce!Tweet

Corner Shop TEDORA The Original (Made in Italy)

Diffondete la voce!Tweet